Cos'è Amica Card Richiedi la card Condizioni d'utilizzo Hai un`attività? Per le Aziende Per le Associazioni Convenzioni Gold Media Amica Card in numeri Contatti Area Partner Viaggi 2x1

Nuove mete


Musei da... gustare


Sono sempre di più nel nostro Paese le mostre dedicate al cibo, provate a scoprire (e assaporare) quelle nella zona di Parma



salame Alla mostra e al museo di solito si unisce anche una puntatina in un bel ristorante o agriturismo. Oltre alla meta culturale si pensa anche a quella più materiale (ma non meno piacevole…) per soddisfare il nostro palato. Da un po` di tempo esistono musei che mirano a colpire tutti i cinque sensi per permettere ai visitatori di scoprire i segreti e la storia della buona tavola.



In tutta Europa si stanno diffondendo rapidamente da quello del Currywurst, il famoso wurstel tedesco, di Berlino a quello delle spezie ad Amburgo. Da noi, nella zona di Parma ce ne sono ben quattro di Musei del Cibo.


Forse tutte queste visite però, invece che appagare il vostro appetito potrebbero averlo scatenato ancora di più e quindi cosa fare? Scegliete subito un ristorante in zona del Circuito Amica Card: ottima accoglienza e risparmio assicurato! Cosa volere di più?



A Soragna c`è il Museo del Parmigiano Reggiano, il più classico tra i formaggi italiani. All`interno di un vecchio caseificio sono raccolti gli oggetti utilizzati dall`Ottocento in poi per trasformare il latte in questo pregiato prodotto caseario. Un`altra sezione del museo illustra le tecniche di stagionatura e di conservazione, l`impiego gastronomico del prodotto e la storia del Reggiano.



A Collecchio, in un`antica fabbrica di conserve, si incontra il Museo del Pomodoro con macchinari d`epoca e pannelli informativi che ripercorrono le vicende storiche del pomodoro e illustrano le tecniche di coltivazione e di lavorazione di questo importante prodotto agricolo, alla base di alcuni dei più tipici piatti italiani.



A Langhirano ha giustamente sede il Museo del Prosciutto di Parma che propone un singolare percorso per immagini che permette di ricostruire il processo di produzione, dal suino al prodotto finale. Con tanto di degustazione finale.



Infine nelle cantine del settecentesco castello di Felino si trova il Museo del Salame di Felino, dove si scopre come nasce il principe dei salami parmensi, partendo dalla qualità delle materie prime fino alle abilità delle mani che continuano a lavorarlo.



Forse tutte queste visite però, invece che appagare il vostro appetito potrebbero averlo scatenato ancora di più e quindi cosa fare? Scegliete subito un ristorante in zona del Circuito Amica Card: ottima accoglienza e risparmio assicurato! Cosa volere di più?



ristorante, museo, mostra, cibo, parmigiano reggiano, pomodoro, prosciutto, salame Parma, Soragna, Collecchio, Langhirano, Felino
Condividi

Archivio Articoli