Cos'è Amica Card Richiedi la card Condizioni d'utilizzo Hai un`attività? Per le Aziende Per le Associazioni Convenzioni Gold Media Amica Card in numeri Contatti Area Partner Viaggi 2x1

Commenti positivi Amica Card


L'Antitrust dà ragione ad Amica Card


Il CNF è stato multato per oltre 912 mila euro per aver impedito agli avvocati di promuovere la propria attività in Rete. Commenti positivi dalle piattaforme commerciali informatiche




Era attesa da tempo ed ora la tanto agognata delibera dell'Autorità Garante della concorrenza e del mercato è arrivata tra i commenti positivi e la soddisfazione generale del circuito Amica Card. L'Antitrust ha comminato una multa di oltre 912mila euro al CNF, il Consiglio nazionale forense, accusato di aver `posto in essere un'intesa, unica e continuata, restrittiva della concorrenza all'attività promozionale online di aziende e professionisti, tra cui gli avvocati. Nel mirino dell'Antitrust sono finiti, nello specifico, la circolare 22-C/2006 e il parere 48/2012 con cui il CNF aveva reintrodotto di fatto l'obbligatorietà delle tariffe minime e imposto il divieto ai professionisti di procacciarsi i clienti facendosi pubblicità od offrendo sconti sulle parcelle attraverso Internet.

Il Cnf aveva tacciato come illegale e `deontologicamente scorretta` l'attività di Amica Card poiché considerata in contrasto con quanto sancito dall'articolo 19 del Codice Deontologico di categoria. Opinioni non condivise dall'Autorità Garante della concorrenza e del mercato che, oltre a decretare la maxi-multa, ha invitato formalmente il Consiglio Nazionale forense ad astenersi in futuro dal `porre in essere comportamenti analoghi…`.

Continua a leggere >>